Strutture cucine

In questo articolo illustrerò le caratteristiche delle scocche dei mobili delle cucine moderne.

Le tipologie sono essenzialmente due:

  1. Scocche in truciolare

  • E' costituito sostanzialmente da frammenti di legno impastati con un collante termoindurente e pressati a caldo.

  • Rispetto alla normativa CARB 93210 possono essere classificati come ULEF (a bassissima emissione) o addirittura NAF o NAUF (esenti da formaldeide, ma è un caso rarissimo)

  • I pannelli idrorepellenti sono pannelli in truciolare che riducono il rigonfiamento ma non lo azzerano

2. Scocche in multistrato

  • Realizzate attraverso la sovrapposizione di sottili fogli di legno incollati tra di loro. La tecnica con cui gli strati di legno vengono uniti dà vita a un pannello particolarmente robusto ed esteticamente bello. La tecnica con cui viene realizzato un pannello di legno multistrato è l’incollatura di più strati con le fibre alternate: questa tecnica permette di compensare e neutralizzare i movimenti naturali del legno e quindi di dare vita a un prodotto molto stabile.


Nel 90% della produzione di cucine le scocche sono realizzate in truciolare, il rimanente in multistrato. Sono rivestite di un foglio melaminco di base, e possono avere i fianchi personalizzati per abbinarli alle finiture delle ante.

Sono completate da piendini regolabili di varie altezze che seguono il design della cucina, solitamente in plastica abbinati a zoccoli in plastica o alluminio.